Adipocitolisi

donna

Vita sedentaria, alimentazione scorretta e il naturale invecchiamento possono portare alla nascita di fastidiosi e antiestetici cuscinetti adiposi. Grazie all’adipocitolisi questi si potranno eliminare tramite rapide sedute senza l’uso del bisturi. Con l’adipocitolisi si sfrutta il sistema di cavitazione a ultrasuoni, una moderna tecnica che porta alla distruzione delle cellule adipose tramite la formazione di microbolle all’interno del tessuto che, esplodendo, danneggiano le membrane delle cellule adipose stesse permettendo al grasso di sciogliersi e di venire così riassorbito dall’organismo.

Scopri di più
cliniche_nova_genesis-chirurgia-plastica20-blefaroplastic2
  • Durata dell'intervento: 30 minuti
  • Anestesia: locale
  • Tipo di ricovero: nessuno
  • Ritorno al sociale: immediato
  • Esposizione al sole: 1 settimana
  • Ritorno attività sportiva: 1 settimana

Informazioni Generali

Informazioni trattamento

Si tratta semplicemente dell’uso di micro-cannule che generano onde di cavitazione tramite ultrasuoni con lo scopo di distruggere le pareti delle cellule adipose. La pratica è ambulatoriale, dura solo una trentina di minuti e di solito si compone di 4/6 sedute a distanza di circa due settimane tra loro.

Quando è indicato

Il trattamento è consigliato per chi ha voglia di scolpire il proprio corpo in aree ben definite. E’ possibile lavorare su diverse parti come ad esempio a livello delle ginocchia e delle caviglie, delle cosce, dell’addome, del mento, delle braccia o addirittura per limitare l’effetto a “buccia d’arancia” tonificando la pelle. Questo trattamento è usato anche per modellare alcune imprecisioni dovute a precedenti perdite di peso o grandi liposuzioni. Si tratta comunque di piccoli interventi mirati, per rimozioni importanti di grasso infatti bisogna puntare su una vera e propria operazione chirurgica, anche se l’associazione di questa tecnica a cavitazione con quella a microiniezioni lipodissolve è talvolta una più che valida alternativa.

In cosa consiste

Questa metodica sfrutta una particolare micro-cannula di 2mm di diametro che genera onde di cavitazione che rompono gli adipociti provocandone lo scioglimento. Gli ultrasuoni formano all’interno del tessuto attraversato diverse bolle che poi, sempre per effetto delle onde ultrasonore, scoppiano creando un danno nel tessuto circostante, in questo caso rompendo le pareti delle cellule adipose. Terminato il trattamento si procede ad una spremitura manuale per asportare parte del tessuto adiposo emulsionato che verrà poi in parte riassorbito e in parte espulso naturalmente attraverso reni e fegato.

Le Specifiche

Per ottenere una efficace azione cavitazionale serve agire su un tessuto ricco di acqua, solitamente carente nel tessuto adiposo. Di solito quindi, prima di eseguire la cavitazione, si esegue un’infiltrazione di soluzione fisiologica, o meglio, di una soluzione lipolitica. Per il resto, il trattamento non prevede alcuna anestesia, non è infatti doloroso e dura circa 20-30 minuti.

Questa tecnica non presenta controindicazioni e, essendo ambulatoriale, consente di tornare al lavoro e alla normale vita sociale fin da subito. Può sorgere qualche livido e un leggero indolenzimento, ma sono soliti sparire dopo pochi giorni. Stessa cosa può succedere con il gonfiore, per questo talvolta si consiglia di eseguire un massaggio linfodrenante dopo ogni seduta. Pur non avendo controindicazioni è meglio non esporsi troppo a temperature elevate come quelle offerte da saune e lampade solari dopo una seduta. Talvolta è possibile che il paziente debba portare una guaina compressiva e evitare per alcuni giorni l’attività fisica intensa.

I risultati iniziano a vedersi già dopo la prima seduta, specialmente dopo un paio di settimane. In ogni sono necessarie dalle 4 alle 6 sedute a distanza di un paio di settimane tra loro (anche di più se la zona trattata lo richiede) per completare al meglio il ciclo e avere i benefici più grandi.

Le domande ai Dottori

Quanti trattamenti di adipocitolisi sono necessari?

Non è possibile stabilire un numero di sedute preciso. Ogni zona del corpo risponde diversamente al trattamento. Indicativamente basteranno 3-4 sedute per l'addome e i fianchi. Per le coulotte de cheval bisogna arrivare per ottenere un buon risultato a 6-8 sedute.

Che cos'è l'adipocitolisi?

L’adipocitolisi è un trattamento di medicina estetica con cui si può rimuovere tessuto adiposo, creando contemporaneamente un effetto lifting. Avviene a livello ambulatoriale con anestesia locale.

Quando e' indicata l'adipocitolisi?

L'inestetismo più diffuso che porta alla scelta di sottoporsi a questo trattamento è la fastidiosa pelle a buccia d'arancia. L'adipocitolisi è molto indicata anche per migliorare l'ossigenazione, la rivascolazione e il drenaggio dei liquidi di ristagno. Migliora altresì il tono e l'elasticità della cute.

Quanti kg posso perdere con l'adipocitolisi?

Con questo trattamentonon si perdono Kg ma si eliminano le adiposità localizzate. Associata ad un programma alimentare può comunque ridurre il peso corporeo.

Contatta Cliniche Nova Genesis

Compila il form per richiedere una visita completamente
Gratuita presso una delle sedi del dottor Alberto Rossi Todde.

Richiedi una visita
gratuita

1.

2.