Rinoplastica

donna

A causa della posizione centrale nel viso, il naso è molto visibile ed eventuali difetti che lo riguardano saltano subito all’occhio. Un naso sproporzionato, troppo grosso o con una gobba troppo pronunciata causa dunque importanti problemi estetici, e anche un bel viso può essere completamente rovinato da inestetismi che riguardano il naso. La rinoplastica è l’intervento chirurgico che può fornire una soluzione a questi difetti, risolvendoli definitivamente.

Scopri di più
cliniche_nova_genesis_chirurgia_plastica31-rinoplastic2
  • Durata dell'intervento: 1-2 Ore
  • Anestesia: generale
  • Tipo di ricovero: Day Surgery/1 notte
  • Ritorno al sociale: 7-14 Giorni
  • Esposizione al sole: 2-3 mesi
  • Ritorno attività sportiva: dopo 1 mese

I nostri Prima e Dopo

Informazioni Generali

Informazioni intervento

La durata dell’intervento dipende molto da caso a caso e può variare da meno di un’ora a più di due ore. Solitamente, la paziente è sotto anestesia generale durante l’operazione ed è prevista in molti casi una notte di ricovero. Tutte le incisioni necessarie all’intervento vengono praticate all’interno delle narici. Per questo, la rinoplastica non lascia cicatrici visibili, a parte in casi particolarmente gravi che richiedono la procedura della rinoplastica aperta.

In cosa consiste

La rinoplastica è un intervento chirurgico che permette di modificare l’aspetto del naso, correggendo i suoi difetti. Può agire sia sulla gobba del naso, se questa è troppo grossa, o sulla punta, se è troppo larga. La rinoplastica risolve definitivamente i problemi estetici del naso, rimuovendo gli eccessi ossei o cartilaginei.

Quando è indicato

La rinoplastica è indicata a tutte le donne che hanno un gibbo troppo pronunciato o una punta del naso troppo larga. Trattandosi di problemi di natura ossea e cartilaginea, è preferibile aspettare la fine dello sviluppo (18-20 anni) prima di sottoporsi a un intervento di rinoplastica. I risultati saranno così definitivi e permanenti. La rinoplastica risolve non soltanto i problemi estetici legati a un naso sproporzionato, ma anche tutte le difficoltà psicologiche che ne possono derivare. Per questo, la rinoplastica si consiglia alle donne che sentono molto questo problema a livello sociale e psicologico.

Fasi dell’intervento

Con rinoplastica si intendono almeno due operazioni distinte, che possono essere effettuate all’interno dello stesso intervento o anche singolarmente. La più complicata delle due operazioni è sicuramente l’eliminazione del gibbo. Per fare ciò, il chirurgo pratica delle incisioni all’interno delle narici e rimuove, in un secondo passaggio, l’eccesso osseo utilizzando una piccola lima. Meno problematico è l’intervento per la correzione della punta, che inizia con le consuete incisioni all’interno delle narici. Il chirurgo asporta poi la cartilagine in eccesso e rimuove l’eventuale accumulo adiposo che la rende troppo larga. L’intervento termina con l’applicazione di punti di sutura e di un’attenta medicazione sulle incisioni effettuate.

Le Specifiche

Prima dell’intervento di rinoplastica, la paziente dovrà effettuare gli esami del sangue, un elettrocardiogramma ed eventuali altri accertamenti prescritti dal chirurgo durante la visita medica. Il chirurgo si confronterà poi con la paziente, che dovrà specificare la forma del naso che desidera ottenere dopo l’operazione. Prima dell’intervento, è da evitare il fumo e l’assunzione di farmaci anti-infiammatori per due settimane.

La rinoplastica è un intervento complesso, che presenta tempi di recupero abbastanza importanti rispetto agli altri interventi di chirurgia estetica. Per prima cosa, il paziente dovrà fare attenzione a tenere il capo sollevato durante la prima notte. Il gonfiore e il dolore solitamente non causano grandi problemi, anche se potrebbe essere fastidiosa l’eventuale presenza di tamponi. L’attività sportiva può essere ripresa a un mese dall’intervento, mentre per l’esposizione al sole è consigliabile aspettare almeno 6-8 settimane.

I risultati, intervenendo su parti ossee e/o sulla cartilagine, sono definitivi e permanenti. È importante però essere sicuri sulla forma del naso desiderata, perché le conseguenze dell’operazione sono irreversibili.

Le domande ai Dottori

Dopo quanto tempo si vedranno i risultati della rinoplastica?

I primi giorni dopo l'intervento compariranno le ecchimosi, dopo circa due settimane la colorazione della pelle tornerà alla normalità. Bisognerà aspettare circa sei mesi per poter vedere i rusultati definitivi, perdiodo dopo il quale ci saràun completo assestamento dei tessuti.

Si vedono le cicatrici della rinoplastica?

Esistono due tipologie di intervento di rinoplastica: quello chiuso, nel quale le incisioni avvengono all'interno delle narici con le cicatrici invisibili dall'esterno, oppure quello aperto dove, invece, le incisioni vengono fatte circa a metà della columella ed anche in questo caso, le conseguenti cicatrici saranno invisibili nel giro di 2-3 settimane.

A che età si può fare la rinoplastica?

Bisogna attendere il temine dello sviluppo del corpo per potersi sottoporre ad un intervento di rinoplastica. Indicativamente per le ragazze intorno ai 16 anni mentre per i ragazzi 17 anni.

Si nota che il naso è stato rifatto?

Durante la valutazione pre-operatoria vengono valutati tutti i parametri facciali e deciso la forma del nuovo naso in modo che sia ben armonizzato con il resto del viso. Una volta che i tessuti si sono normalizzati, difficilmente si accorgergerà che c'è stato un intervento chirurgico.

Si possono correggere deviazioni del setto e difficoltà respiratorie?

l'intervento al naso di carattere correttivo funzionale, è chiamato rinosettoplastica e può essere fatto durante un intervento di rinoplastica così da poter ritrovare in una sola volta armonia e funzionalità.

Si può considerare definitivo l'intervento di rinoplastica?

I risultati ottenuti con un intervento di rinoplastica possono essere considerati definitivi ed inalterati nel tempo perchè il naso è un organo che non subisce molti cambiamenti dovuti all'età.

Quale prodotto viene utilizzato nel rinofiller?

Il prodotto utilizzato è l'acido ialuronico. JUVEDERM è facile da modellare non crea problemi in caso ci si voglia sottoporre ad una successiva rinoplastica e può essere rimosso in qualsiasi momento grazie a d una sostanza che sciolgie l'acido ialuronico.

Il periodo dopo un intervento di rinoplastica è doloroso?

Nei giorni successivi all'intervento si avvertirà un senso di pesantezza e gonfiore, questo fastidio può essere placato da antidolorifici prescritti dal chirurgo. Sconsiglio vivamente l'utilizzo dell'aspirina che favorisce il sanguinamento. È buona norma attenenersi alle precise indicazioni mediche.

Contatta Cliniche Nova Genesis

Compila il form per richiedere una visita completamente
Gratuita presso una delle sedi del dottor Alberto Rossi Todde.

Richiedi una visita
gratuita

1.

2.