Quale

peeling scegliere?

A seconda della patologia che si vuole trattare, degli inestetismi che si vogliono curare, della pelle del paziente, del prodotto chimico che si dovrà utilizzare e della zona che si andrà a trattare, esistono oggi giorno diverse tipologie di peeling. Il dermatologo dovrà quindi scegliere il trattamento più adatto per il paziente una volta esaminata la tipologia e lo spessore della pelle da trattare, la patologia da trattare e la sostanza chimica da utilizzare. Di seguito verranno illustrate le quattro le tipologie di peeling utilizzate per combattere le più comuni patologie della pelle quali, ad esempio, l’invecchiamento cutaneo, cicatrici da acne, dermatite seborroica.

Contattaci

Informazioni Generali

Il peeling molto superficiale viene utilizzato per ridare luminosità alla pelle rimuovendo l’opacità cutanea è contraddistinto da un leggero pizzicore durante il trattamento. Il peeling superficiale viene impiegato principalmente per inestetismi superficiali, come dice il nome stesso, quali ad esempio le cicatrici da acne le lentiggini solari o le rughe di superficie, in particolare quelle del contorno occhi. Il peeling di media profondità è di natura più intenso e ha lo scopo di agire sulle cicatrice cutanee di vario tipo, acne e varicella per citarne le più comuni e per combattere le rughe più profonde. Infine annoveriamo il peeling profondo che provoca necrosi dell’epidermide, derma papillare e parte di quello reticolare. Utilizzato per cicatrici ed inestetismi più accentuati e diffusi. Da sottolineare che non ha gli stessi risultati di un intervento estetico ma ne migliora sicuramente il risultato. Proteggersi totalmente dai raggi solari e lavarsi accuratamente la cute con prodotti delicati permetterà di mantenere i risultati del trattamento  più a lungo nel tempo!

Contatta Cliniche Nova Genesis

Compila il form per richiedere una visita completamente
Gratuita presso una delle sedi del dottor Alberto Rossi Todde.

Richiedi una visita
gratuita

1.

2.